Regole e principi della netiquette

I principi di base del galateo informatico sono, al pari dell'educazione quotidiana, quelli di essere il meno possibile invasivi e scortesi.
La netiquette, o galateo di comportamento in Rete, è quell'insieme di regole utili a partecipare a forum, chat, social media, eccetera.
Anche qui su Facebook, per le nostre pagine ufficiali, suggeriamo una netiquette, che preghiamo di rispettare per una buona convivenza civile di tutti i partecipanti.
La trasgressione sistematica di uno o piú suggerimenti comporteranno la rimozione del post o, nei casi più gravi, la segnalazione a Facebook. È meglio non portare mai in un'area pubblica un dibattito privato, specialmente se polemico.

Le regole ufficiali

Fra gli utenti della rete Internet, si sono sviluppati nel corso del tempo una serie di "principi di buon comportamento" che vanno collettivamente sotto il nome di "netiquette".
Tenendo ben a mente che la nascita del nostro gruppo ha uno scopo ben preciso, suggeriamo in questo documento un breve sunto dei principi fondamentali della "netiquette", che tutti gli iscritti al gruppo "Poggio San Lorenzo Fan Club" sono tenuti a rispettare per una buona convivenza civile di tutti i partecipanti.
La trasgressione sistematica di uno o piú suggerimenti comporteranno la rimozione del post o, nei casi più gravi, la esclusione dal gruppo.
  1. Quando arriva un nuovo iscritto è bene che legga i messaggi ["post"] e veda le immagini che circolano per qualche giorno prima di intervenire direttamente: in questo modo si rende conto dello spirito del gruppo stesso.
  2. Se si manda un messaggio, è bene che esso sia sintetico e chiaro; ad una immagine è sempre auspicabile associare una breve didascalia.
  3. Non scrivere in maiuscolo in un intero messaggio, poiché ciò vorrebbe dire urlare nei confronti dell'interlocutore.
  4. Non divagare rispetto alle finalitá del gruppo.
  5. È meglio non portare mai in un'area pubblica un dibattito privato, specialmente se polemico.
  6. Non condurre "guerre di opinione" sulla rete a colpi di messaggi e contromessaggi: se ci sono diatribe personali, è meglio risolverle via posta elettronica in corrispondenza privata tra gli interessati oppure seduti al tavolo del Bar quando possibile.
  7. Non pubblicare mai, senza l'esplicito permesso dell'autore, il contenuto di messaggi di posta elettronica.
  8. Non pubblicare messaggi stupidi o che semplicemente prendono le parti dell'uno o dell'altro fra i contendenti in una discussione.
  9. Non pubblicare mai messaggi pubblicitari o comunicazioni che non siano state sollecitate in modo esplicito.
  10. Non essere intolleranti con chi commette errori sintattici o grammaticali. Chi scrive è comunque tenuto a migliorare il proprio linguaggio in modo da risultare comprensibile a tutti.
  11. Rispettare le persone diverse da te per cultura, religione, ecc. Il razzismo, il sessismo, l'omofobia, ogni tipo di discriminazione sociale e l'apologia di qualunque ideologia politica non sono mai tollerati e possono comportare l'esclusione dal gruppo.
  12. Non rispondere maleducatamente nello spazio pubblico di una persona o nel proprio. Oltre a diminuire il livello della discussione generale, comporta anche un risultato spesso offensivo o poco chiaro per chi legge.
  13. Per le diatribe personali è opportuno servirsi dei messaggi privati.
  14. Non fornire informazioni errate, imprecise, incomplete, ambigue o obsolete. In caso di dubbio, verificarle prima.
  15. Non postare immagini o video di carattere pornografico o cruente né link a essi.
Consigli generali per i social network
  1. Come impostazione generalmente predefinita, ciò che si scrive sul profilo o sulla bacheca di un utente rimane visibile a tutti gli amici di quell'utente (e talvolta anche ai non amici). Fare attenzione, dunque, a non confondersi con lo strumento di messaggistica privata, che quasi sempre questi strumenti offrono.
  2. Non rispondere maleducatamente nello spazio pubblico di una persona o nel proprio. Oltre a diminuire il livello della discussione generale, comporta anche un risultato spesso offensivo o poco chiaro per chi legge.
  3. Per le diatribe personali è opportuno servirsi dei messaggi privati.
  4. Mantenere un comportamento rispettoso della privacy, evitando di includere negli spazi pubblici di un profilo riferimenti a terze persone che non possono intervenire a meno che questi non abbiano dato l'assenso.
  5. Non pubblicare mai foto o filmati raffiguranti persone riconoscibili non consenzienti ad apparire in rete.
  6. Non iscriversi al gruppo con più nickname e/o profili: è considerato un comportamento scorretto in quanto spesso genera il sospetto che si tenti di ingannare gli altri utenti sulla propria vera identità.
  7. Non iscriversi con un falso nome o peggio fingendosi un'altra persona realmente esistente, in quanto reato di furto d'identità, penalmente perseguibile.
  8. Utilizzare con parsimonia il servizio di tagging , evitare di effettuare un tag di una persona senza il consenso dello stesso in foto o video.
  9. Evitare la pubblicazione di foto o video in cui una persona appare particolarmente male o è ritratta in un momento imbarazzante; potrebbe risultare offensivo e avere ripercussioni sulla sua vita sociale, professionale e familiare.
  10. Non pubblicare foto o video appartenenti a persone non iscritte al gruppo senza il loro consenso.